Home Prodotti Tipici La brioche messinese. L’unica brioche col tuppo, tradizione messinese!

La brioche messinese. L’unica brioche col tuppo, tradizione messinese!

by LoWeb Agency
La brioche messinese. L’unica brioche col tuppo, tradizione messinese!

La brioche messinese non è una brioche come le altre, infatti essa si contraddistingue per il Tuppo autentico simbolo di identità messinese e per la sua autentica bontà.

La brioche messinese è spesso accompagnata ad un altro prodotto messinese DOC come la granita, ma vi assicuriamo che è buona da mangiare farcita col gelato o con i salumi, ma anche da sola non perde la sua bontà, insomma per i messinesi la brioche è un autentico vanto.

La pasta brioches è un impasto base della pasticceria. Da questo impasto si possono fare sia le classiche brioches e sia i cornetti. È un impasto ricco avendo zucchero, burro e uova ma anche soffice e molto profumato.

Come abbiamo scritto in precedenza il Tuppo è il segno distintivo di questo prodotto. Il significato della parola va ricercata nel dialetto messinese, dove viene utilizzata per indicare lo “chignon”, la pettinatura usata spesso nel passato dalle donne siciliane.

Ecco la ricetta per preparare 10 brioches:

  • 500 gr di farina manitoba (W320);
  • 75 gr di zucchero semolato;
  • 75 gr di burro fuso freddo;
  • 2 uova;
  • 25 gr di lievito di birra fresco;
  • 10 gr di sale;
  • 175 gr di latte;
  • 50 gr di aroma spumadoro (sostituibile con della buccia d’arancia e limone grattugiata);
  • 10 gr di miele;
  • 1 bustina di zafferano

Nel boccale versiamo il latte, il lievito e il miele e mescoliamo per circa un minuto. Impastiamo per circa 15 minuti, quando l’impasto inizia ad assumere consistenza (dopo due minuti circa) aggiungiamo il sale e continuiamo ad impastare.

Togliamo l’impasto dal boccale, lavoriamolo per qualche minuto con la spatola ed adagiamolo in una ciotola di vetro e mettiamo a lievitare al fresco l’impasto coperto con della pellicola per 2 ore circa.

Sbattiamo leggermente le uova con la bustina di zafferano, aggiungiamo nel boccale il burro fuso, lo zucchero, lo spumadoro, la farina più delle altre piccole palline di farina da 15 gr. Adagiamo le palline di brioches sulla teglia foderata con carta da forno, pratichiamo con il pollice una depressione al centro della pallina più grande e spennelliamo con il tuorlo d’uovo mischiato al latte e adagiamo sopra il “tuppo” (la pallina più piccola). Pigiamo un po’ per farla aderire bene e rispennelliamo e mettiamo nuovamente a lievitare al fresco il tutto per circa altre 2 ore.

Quando mancano circa 30 minuti alla fine della lievitazione accendiamo il forno impostando la temperatura a 200°. Allo scadere della lievitazione ri-spennelliamo generosamente le brioches, informiamo e abbassiamo la temperatura a 180° e cuociamo per 20 minuti circa. Sforniamo le brioches e portiamole calde a tavola…

You may also like

Leave a Comment